Indignatevi! (S. Hessel)

Il libricino di Stephan Hessel è stato un caso editoriale in Francia, dove ha venduto più di 650.000 copie in pochi mesi. E’ quindi più che comprensibile l’idea di tradurlo e proporlo in altri mercati.

Veniamo al sodo spiegando di cosa si tratta: è un invito ai giovani (francesi) da parte di uno dei padri della repubblica francese, parte attiva nella Resistenza all’occupazione nazista della seconda guerra mondiale, di non rimanere indolenti ai mali della società moderna, ma di indignarsi e (re)agire. La giusta indignazione è infatti il motore che spinge un uomo ad aderire in modo attivo ad una causa per cambiare ciò che ritiene intimamente inaccettabile.

Chiarisco subito che concordo con le idee dell’autore e lungi da me è l’idea di criticare negativamente il suo proposito di smuovere le persone perché siano motore attivo dei cambiamenti della società. Tuttavia la vera indignazione viene dalla evidente operazione commerciale fatta dall’editore italiano.

Le 32 pagine dell’edizione originale diventano 62 in quella italiana, moltiplicate dalla riduzione del formato e dall’aggiunta della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (utile per far volume). Conseguentemente i 3 euro richiesti in Francia per un opuscolo, diventano 5 in Italia! L’ironia di tutto ciò è evidente considerando che Hessel critica fin dalle prime pagine la subalternità odierna del bene comune al profitto economico.

Inoltre, l’autore si rivolge a lettori francesi parlando di storia francese (seppur con valore universale): al lettore straniero il testo perde considerevolmente di forza. E’ davvero un peccato. Piuttosto che una mera traduzione dello scritto originale sarebbe stato bello aggiungere un approfondimento di tali idee contestualizzate al nostro paese o, all’estremo opposto, globalizzate quanti più possibile.

(2/5)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Indignatevi! (S. Hessel)

  1. giusymar ha detto:

    Ho l’ebook ma non l’ho ancora letto, anche se ci andrebbe veramente poco, considerando come ben fai presente tu la manciata di pagine.
    Ma ce l’ho in programma a breve, anche perchè mi incuriosice molto.
    Buone letture!
    Giusy

    • Il Mastino ha detto:

      In questo caso la scelta dell’ebook è più che mai azzeccata!
      Scusa la curiosità, ma che modello di reader hai? Ci sta facendo più di un pensierino e sono parecchio indeciso sul modello da prendere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...