Roghi di libri

Attenti a cosa leggete, attenti a cosa firmate, attenti a cosa pensate!

Se qualcuno ancora si illudeva di vivere in un paese libero, in questi giorni si è dovuto definitivamente ricredere. A Venezia sono tornate di moda le liste di proscrizione: una lista di libri, e scrittori, di cui è sconsigliata la lettura.

È troppo lo schifo per l’iniziativa ed il disprezzo per chi l’ha promossa (tra l’altro da esponenti di un partito che assurdamente si fa chiamare “Popolo della Libertà”) per dilungarmi a parlarne. Se volete maggiori informazioni per approfondire l’argomento vi basta una rapida ricerca in rete. La deprecabilità dell’iniziativa dovrebbe essere evidente ad ogni persona intelligente.

Aderisco volentieri alla reazione di Loredana Lipperini pubblicando orgogliosamente i libri “vietati” in mio possesso, ma rilancio con la proposta di comprarne di altri! Mandiamo un segnale ai promotori dell’ignoranza, aumentiamo le vendite dei libri che non vogliono che siano letti.

PENSIAMO CON LA NOSTRA TESTA!

Vi lascio alcuni link per approfondire la questione
http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=2572
http://www.carmillaonline.com/archives/2011/01/003757.html#003757
http://sandronedazieri.nova100.ilsole24ore.com/2011/01/la-versione-di-sandrone-.html

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri, Pensieri, Politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...